0
La conoscenza della natura applicata alla scienza
La conoscenza della natura
applicata alla scienza

Il potassio aiuta a prevenire le malattie cardiache

Spinaci, carote, arance e banane sono solo alcuni frutti e verdure ricchi di potassio. La nuova ricerca del Prof. Chen e colleghi suggerisce che l’integrazione di potassio potrebbe essere un modo per aiutare a combattere l’aterosclerosi e ridurre il rischio di malattie cardiache.

Spinaci, carote, arance e banane sono solo alcuni frutti e verdure ricchi di potassio. La nuova ricerca del Prof. Chen e colleghi suggerisce che l’integrazione di potassio potrebbe essere un modo per aiutare a combattere l’aterosclerosi e ridurre il rischio di malattie cardiache.

Il potassio è un minerale considerato essenziale per il corpo umano. Non solo aiuta la contrazione muscolare e la funzione nervosa e cellulare, ma aiuta anche a regolare il battito cardiaco.

I ricercatori hanno scoperto che i topi alimentati con una dieta a basso contenuto di potassio hanno mostrato un aumento della calcificazione vascolare e una maggiore rigidità arteriosa, mentre i topi alimentati ad una dieta ad alto contenuto di potassio hanno mostrato una riduzione significativa in entrambe le condizioni.

Inoltre, il team ha scoperto che bassi livelli di potassio innescano un aumento dell’autofagia – un processo di degradazione intracellulare – nelle cellule.
Inibendo l’autofagia, i ricercatori hanno scoperto di essere in grado di prevenire la calcificazione nelle cellule muscolari lisce vascolari, indicando che l’autofagia svolge un ruolo significativo nel processo di calcificazione.

Anche se gli studi umani sono ora necessari per dimostrare l’efficacia del potassio contro la calcificazione vascolare negli esseri umani, i ricercatori ritengono che i loro risultati attuali mostrano importanti promesse.

Dott. Gabriele Trapani
Direttore ricerca e sviluppo Yamamoto®
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK